I vincitori del Concorso Musicale - Titoli Artistici

Vai ai contenuti

Menu principale:

I vincitori del Concorso Musicale

I vincitori dei Concorsi Musicali Nazionali > Flauto Traverso
Il flautista Stefan Cutean Mircea, vince il primo premio del 1° Concorso Nazionale Musicale per flauto traverso organizzato dal Laboratorio Musicale Assodolab.
Artisti in primo piano...
Sotto, un primo piano del flautista Stefan Cutean Mircea, vincitore del 1° Premio del Concorso Nazionale Musicale per flauto traverso organizzato dal Laboratorio Musicale Assodolab.
TRINITAPOLI ..:: Si è tenuto nei giorni dal 1 al 3 marzo 2022 nella città di Trinitapoli, il 1° Concorso Musicale Nazionale per “Flauto Traverso” organizzato dall’ASSODOLAB. L’Associazione che ha in sé il Laboratorio Musicale è un Ente accreditato e qualificato dal MIUR per la formazione del personale della Scuola secondo la Direttiva 170/2016 ed ha pianificato per questo anno, numerosi eventi per ogni tipo di strumento musicale.

 
Per quanto riguarda il primo concorso di “Flauto traverso”, al primo posto, sezione A, si è classificato con punti 98/100 il maestro flautista Stefan Cutean Mircea che ha eseguito in modo esemplare un pezzo dal titolo “Fantasia n. 1” per flauto traverso solo in La maggiore di Georg Philipp Telemann.
Il brano interpretato da Stefan Cutean Mircea, “Fantasia n. 1” è un brano impegnativo che va da un “allegro-vivace” e continua con una “gioiosità intrinseca”. L’interprete, inizia straordinariamente con una calma apparente e procede con gesti rapidi, a cui si sovrappongono dei “rallentamenti a tempo”, per proseguire con un “più spensierato e festoso”.
Il traversiere del giovane artista rumeno di 26 anni, in questi minuti di esecuzione del brano ha fatto sognare e rivivere nella mente dei presenti, l’epoca Barocca di Telemann.
Il soffio nel foro d’imboccatura, l’azione di un numero variabile di chiavi aperte o chiuse dello strumento, hanno permesso di modificare la lunghezza della colonna d’aria in vibrazione contenuta nel flauto traverso variando così l’altezza del suono prodotto in modo perfetto.
L’occasione è un momento per  ricordare altresì l’artista compositore e organista tedesco Georg Philipp Telemann nato a Magdeburgo il 14 marzo del 1681. Autodidatta, espresse sin dall’infanzia una spiccata facilità compositiva ed una precoce padronanza di strumenti musicali quali: violino, flauto dolce e clavicembalo.
Contemporaneo di Johann Sebastian Bach e Georg Friedrich Händel, era legato da una profonda amicizia. Nella sua vita, Telemann era molto famoso e considerato uno dei maggiori musicisti tedeschi.
Nei suoi settanta anni di attività creativa, gli consentì di attraversare le diverse epoche musicali: dal pieno Barocco allo Stile galante all’Empfindsamer Stil, fino ad arrivare alle soglie del Classicismo, con una prodigiosa capacità di aggiornamento stilistico fino alla tarda età di 85 anni.
La famiglia non incoraggiava minimamente le sue ispirazioni artistiche, ma lo proiettava verso la carriera forense. Compiuti gli studi giovanili e ottenuta la laurea in giurisprudenza, Telemann intraprese la carriera musicale a Lipsia, dove già durante gli studi universitari aveva fondato il “Collegium Musicum”, entrando inizialmente alle dipendenze dell’Opera di Lipsia nelle vesti di compositore operistico e subito dopo come direttore musicale.
Nel 1705 divenne Maestro di cappella presso il conte di Promnitz a Sorau, dove studiò e apprese lo stile di Lully e altri esponenti della scuola francese. Dopo alcuni anni fu chiamato nella città di Eisenach in qualità di direttore dei concerti e subito dopo in qualità di Maestro di cappella. Dopo tre anni ricevette una doppia nomina di Maestro di cappella della chiesa dei Frati Minori Recolletti (Ordo Fratrum Minorum Recollectorum)  e di quella di Francoforte dedicata a Santa Caterina “St.-Katharinen-Kirche”. Si recò in questa città, conservando sia la carica che gli emolumenti di Maestro di cappella della corte di Eisenach a condizione di inviare ciascun anno un certo numero di nuove composizioni. Nel 1721 gli fu offerto un posto di direttore di musica ad Hamburg che accettò e ricoprì l’incarico per circa quarantasei anni, conservando sempre gli incarichi acquisiti in precedenza in qualità di Maestro di cappella di Eisenach e Bayreuth.
Tra le sue attività, è bene ricordare che Telemann fondò anche il primo giornale di musica tedesco, il “Getreuer Misik-Meister” e molte delle sue opere fu egli stesso ad inciderli con l’acquaforte ed il bulino. Insomma, un uomo di vasta cultura e di vari interessi.
Nella sua lunga carriera artistica, compose tra musica sacra e profana, saggi, trattati, libretti di opereun numero talmente grande di opere che nessun artista della stessa professionalità riuscì mai a superarlo. La sua prodigiosa attività creativa raggiunse quasi seimila opere all’età di 86 anni quando morì ad Hamburg il 25 giugno del 1767.     
Ma veniamo al vincitore del 1° Concorso Musicale Nazionale per “Flauto Traverso” organizzato dall’ASSODOLAB e ad alcune note bibliografiche.
Stefan Cutean Mircea nasce nel 1996 a Sibiu (Romania).
All'età di 13 anni inizia il suo percorso di studi musicali presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "Arturo Toscanini" di Ribera dove consegue nel 2019 il Diploma di I livello in Flauto Traverso (110 e Lode) sotto la guida del Mo Faja Roberta e nel 2020 il Diploma Accademico di II Livello in Discipline Musicali - Flauto Traverso (110 e Lode); nel 2019 ha vinto una borsa di studio per una Traineeships Erasmus presso il “Singund Musikschule im Haus der Musik” a Ratisbona (Germania). Ha perfezionato gli studi partecipando a Masterclass e corsi con importanti docenti e artisti di fama mondiale fra i quali i maestri: Marlaena Kessick, Antonio Saladino, Raffaele Bifulco, Ester Prestia, Salvatore Vella.
Svolge un'intensa attività concertistica e si è esibito in importanti manifestazioni nazionali ed internazionali, fra le quali Primo Flauto per una Tournée di 52 giorni in Cina con la Sicilarte Symphony Orchestra diretto dal presidente Nuccio Anselmo con l'esecuzione di 30 concerti nei più importanti teatri della Cina con repertorio classico e moderno (Teatri di Pechino, Hefei, Shangai, Lishui, Wuxy, ecc...). Flautista solistico presso La Sala ONU per il progetto Musica Francese nel '900, Flautista solista per il concerto all'auditorium RAI di Palermo con l'ensamble Cordes et Vent Mo Faja Roberta, Flautista solistico per vari concerti spirituali con il Mo Franco Vito Gaiezza presso Menfi, Sciacca, Agrigento, PaIermo. Flautista Solista e membro di musica da camera con il trio Les Compatibles per il concerto al teatro Fontarò di Palermo, Vincitore del Primo concorso Lucano di Matera per flauto solistico e come membro di musica da camera 3 premio.
Il giovane Stefan Cutean Mircea è flautista presso i vari concerti organizzati con l'orchestra sinfonica e jazz dellTSSM “Arturo Toscanini” di Ribera sotto la guida del Mo Alberto Maniaci, oltre che flautista solistico e duo per il concerto nella Konzertsaal della Haus der Musik con il Mastro Daniela Welti (Germania).
Egli vanta un ampio repertorio classico e moderno per flauto solo e musica da camera, fra gli altri, Händel, Mozart, Faure, Poluenc, Jolivet, Debussy, Devienne, Taffanel, Chaminade, Beethoven, Bach ecc…
Attualmente è docente della Cattedra di Flauto Traverso presso la Scuola Musicale “Gaspare Lo Nigro” di Bivona, in provincia di Agrigento.
Ad Majora!

Carla Minchillo





Preleva il Modulo di adesione al Progetto 01
La tua musica in un CD Audio


ASSODOLAB
Ente accreditato e qualificato dal MIUR per la formazione del personale della Scuola
Telefono: 339.2661022 - Via Cavour, 76 - 76015 TRINITAPOLI BT - Italy
Partita IVA: 03039870716 -
Sito web: www.assodolab.it - E-mail: segreteria@assodolab.it
 
© Assodolab - Tutti i diritti riservati.


Torna ai contenuti | Torna al menu